_P3A1067

Rieducazione posturale globale

La rieducazione posturale globale, più comunemente chiamata R.P.G., è un metodo riabilitativo basato su tre principi fondamentali.

  • Individualità: ogni individuo è essenzialmente diverso da un altro e va quindi studiato nella sua unicità;
  • Causalità: l’approccio terapeutico non è focalizzato solo sul sintomo ma si ricerca la causa del dolore al fine di eliminare tutti i compensi che si sono instaurati nel tempo e dando al corpo del paziente la capacità di mantenere le correzioni evitando recidive.
  • Globalità: il paziente viene osservato nel suo insieme.

L’R.P.G. utilizza delle POSTURE prolungate nel tempo, posizioni che permettono dei microaggiustamenti in globalità, e quindi senza compensi, e non si limitano a rinforzare o allungare ma a riequilibrare il sistema muscolo-scheletrico.

Il lavoro posturale è attivo per il paziente che partecipa con il mantenimento delle posizioni in allungamento, con delle contrazioni muscolari isometriche, con la respirazione, e alla fine con la ripetizione corretta del movimento.
Attraverso queste posture il paziente apprende come poter riequilibrare, allineare e stirare lungo l’asse un corpo che, per ragioni diverse, devia.

 

La R.P.G essendo una tecnica dolce e progressiva può essere applicata anche con anziani e bambini. Inizialmente si consiglia di intervenire con 2 terapie settimanali volte a risolvere il problema ed eliminare  eventuali atteggiamenti di compenso assunti dal corpo per poi passare gradatamente ad una terapia settimanale fino ad un mantenimento di una terapia mensile.

 

Lascia un commento